È tempo di vacanze tra mete alternative

Tra eventi particolari e città uniche, ecco dei suggerimenti di viaggio interessanti.

L’Oktoberfest alternativo: Leavenworth, Washington

Se non è possibile farlo in Europa quest’anno, o se si è stufi dell’originale, si possono trovare deliziosi paesini tedesco-americani sparsi per gli Stati Uniti che offrono uno sguardo diverso ma irresistibile sugli usi del Vecchio Mondo e sulla tradizionale festa di Monaco, con birre, vini dolci e ogni sorta di salsiccia. A Leavenworth anche se può non sembrare, sei ancora a Washington.  Entrando a Leavenworth si sente come una sorta di “allucinazione germanica”. La città ha ignorato la British Invasion degli anni ’60 e ha optato per un totale rinnovo in stile bavarese.  C’è un tradizionale villaggio con romantiche strade in stile austro-tedesco.

Hermann

Incastonato come un castello sul Reno, sopra il fiume Missouri, tra Kansas City e St. Louis, Hermann è stato scelto da immigrati tedeschi per la sua posizione e il clima, perfetto per le otto aziende vinicole della zona.  È una città molto bella e inoltre c’è una quantità impressionante di salsicce e B&B. Ospita la sua ‘Maifest’, con live music, vino, e tanta birra.

Risalente al 1870, la cittadina di Fredericksburg è una destinazione interessante, tra Austin e San Antonio (da ciascuno circa 75 miglia di distanza) in mezzo alle incantevoli colline del Texas. Tra le boutique delle case vittoriane, ci sono ben 15 cantine dove trovare assaggi di vino o qualcosa da mangiare di chiara ispirazione bavarese, come le numerose birre al doppio malto.

Frankenmuth

A circa 75 miglia a nord di Detroit, Frankenmuth — anche conosciuto come ‘il Muth’— è la più diretta filiazione del Festival tedesco, il cuore pulsante della Bavaria made in USA. Qui si svolge il World Expo della birra, il June’s Bavarian Fest e l’Oktoberfest. È anche un luogo dove è Natale tutto l’anno — presso il ‘Tannenbaum rah-rah’.

Appena a nord-ovest di Iowa City questa striscia di sette villaggi occupa 17 miglia di divertimento. Fanno parte delle Comunità di ispirazione tedesca, ma a differenza di Amish o religioni Mennonita, queste Comunità abbracciano la tecnologia moderna. Oltre che per conoscere la cultura locale e per una mezza dozzina musei tra cui l’Amana Heritage Museum, vale la pena venire per i pasti tedeschi davvero meravigliosi e un boccale di birra di frumento locale.

Phuket

Phuket è l’isola più grande della Thailandia. Si trova nel sud, sulla costa occidentale, immersa nelle acque miti del mare delle Andamane a 862 chilometri a sud di Bangkok. L’isola deriva la sua ricchezza da stagno e gomma e ha goduto di una storia ricca e colorata: era su una delle principali rotte commerciali tra India e Cina e spesso è stata menzionata nei registri commerciali delle navi straniere. Negli ultimi tempi, però, l’entrata principale di Phuket è stata il turismo che ha trasformato l’isola nella provincia più ricca della Thailandia. La costa occidentale di Phuket è stata colpita duramente dallo tsunami del dicembre 2004, ma non rimane quasi nessuna prova del danno. Phuket gode di grande popolarità come destinazione di viaggio. La maggior parte delle spiagge sono sulla costa occidentale, Phuket Town è a sud-est e l’aeroporto al nord.

Reply