Pedofilo scoperto grazie alle Iene

Le iene show è un programma televisivo che va’ in onda il giovedì sera alle 21,00 su italia uno.

E ieri nel loro ultimo servizio, mandato in onda tardi proprio perché contente materiale non adatto ai bambini o comunque non adulti, ha mostrato immagini e parole di uno sporco pedofilo che voleva far perdere la verginità ad una bambina tredicenne.

Il servizio in questione mostrava, grazie ad una segnalazione di un esperto del web e di chat, come quest’uomo di bari di 67 anni, adescava le sue vittime attraverso genitori bisognosi di aiuto economico.

Per la modica somma di 100 o 150 euro che avrebbe donato alla famiglia, lui si apprestava a violentare fisicamente e psicologicamente bambini di ogni età.

Dalle sue parole voleva convincere la mamma in questione, prestatasi per l’incontro con il suddetto verme, che non avrebbe mai fatto del male alla sua bambina di 13 anni, ma che sarebbe stato dolce e non l’avrebbe traumatizzata. Come se spogliare una bambina, toccarla, penetrarla non sia già una violenza mentale e fisica.

C ‘ é ancora gente che dice che essere gay è una malattia, noi rispondiamo che essere pedofili e violentatori è una VERA MALATTIA. Queste sono quelle persone che si devono far curare! Ma come si può pensare di sverginare una povera creatura che ancora non sa nulla dell’amore, di rapporti fisici con un’altra persona, che non conosce la sessualità ed il suo corpo. Traumatizzare la vita di una piccola creatura innocente è un reato che va’ assolutamente punito.

E per fortuna al termine del servizio si vede come Giulio Golia, l’inviato del servizio in questione, conduce il suddetto Pedofilo 67 enne barese, direttamente al distretto di Polizia più vicino.

In seguito alla segnalazione la Polizia si è diretta nell’abitazione del pedofilo ed ha scoperto nel suo computer tantissimo materiale pedopornografico. Immagini che mostravano lui in atteggiamenti equivoci con bambini, adulti che violentano bambini di ogni età, foto di bambini nudi.

L’uomo è stato finalmente arrestato e tutti i suoi computer contenenti il materiale in questione, sono stati sequestrati!!

Non ci sono parole, l’uomo aveva una doppia vita, da un lato un bravissimo commercialista con famiglia e figli, dall’altra parte un sporco verme che violentava e godeva alla vista di foto di bambini senza veli.

Orrore!

 

 

Reply