Come arredare una cucina in stile country

Per arredare una cucina sappiamo bene che ormai vi sono diversi stili, dal classico al moderno, ma se volete un tocco di originalità e un’atmosfera calda e particolare, lo stile country sicuramente non vi annoierà.

Stile country, dove il legno regna incontrastato

Se volete una cucina arredata in stile country la presenza massiccia del legno è imprescindibile. A partire dal soffitto con le travi a vista, passando dai vari complementi d’arredo, fino ad arrivare al pavimento, l’effetto rustico trasmesso dal legno crea quell’atmosfera confortevole e rilassata, unita alla sensazione di robustezza e durabilità.

Le tonalità

cucina countryI colori del legno devono essere ben miscelati. Se abbiamo le bellissime travia vista in legno scuro, il bianco del mobilio risalterà ancora di più, rompendo con l’opacità, ad esempio, delle sedie e del tavolo.

Un pensile bianco si sposa perfettamente con le finestre scure, come una cucina in muratura dai colori pastello si accosta ad un tavolo in legno grezzo, ma ben sagomato. Le combinazioni sono dunque innumerevoli, basta riuscire a miscelarle con sapienza.

Anche il verde è un colore che ben si addice ad una cucina country, in quanto ricrea quella sinergia di colori che ricordano la campagna e le tonalità della terra. Chi predilige uno stile country rivisitato al moderno predilige sicuramente il bianco e i colori chiari, mentre chi ama il rustico classico vira prepotentemente sul marrone.

Arredare con la luce e con i tessuti

Lo stile country che tutti conosciamo ormai è stato rivisitato rendendolo più moderno, in modo da poter inglobare anche i moderni elettrodomestici, come frigorifero, forno, senza che il contrasto sia troppo stridente. Oltre al mobilio, anch’esso rivisto in chiave più attuale, anche l’illuminazione gioca un ruolo primario nell’arredamento.

L’idea è quella di ricreare una casa moderna dove la luce filtra da grandi vetrate, al contrario di quanto ci si potrebbe aspettare da una tipica casa di campagna, dove le finestre non sono certamente un punto forte a livello di quantità di luce filtrante.

Anche con i tessuti possiamo mantenere quel tocco di rusticità, pur trasmettendo una sensazione di modernità. Le tende in particolar modo sono indicative nel dare quel tocco di originalità country, ad esempio con delle stoffe a quadri, tipiche della tradizione campagnola, ma anch’esse rivisitate in chiave moderna.

Oppure si potrebbe rivestire alcune ante della cucina con delle stoffe, come si faceva una volta, il che dona quel senso di antico calore di casolare all’ambiente.

IL mobilio

Una casa country si riconosce soprattutto dal mobilio. Il consiglio è quello di recuperare vecchi mobili e restaurarli, in quanto danno alla casa una ricchezza insostituibile. Possiamo anche divertirci a ridipingere alcuni mobili di minore valore, personalizzandoli a nostro gusto, sempre però in sintonia con il resto del mobilio.

In questo modo daremo alla cucina anche un tocco di originalità, e, perché no, di nostro divertimento e soddisfazione nell’aver fatto qualcosa solo per noi. Il risultato sarà sorprendente.

Se la nostra cucina è grande possiamo anche mettere un bancone al centro, da utilizzarlo sia come tavolo da cucina, ma anche come mobile dove riporre utensili e cibo. Magari con un bellissimo piano di marmo, facile da pulire e incantevole da vedere, perfetto per uno stile country di tutto rispetto.

Non dimentichiamoci di abbellire l’ambiente con vasi e piante di ogni tipo. L’accostamento e il contrasto tra il verde delle piante ( magari scegliamo anche quelle aromatiche dai profumi prettamente campagnoli) e i colori del legno è l’ideale.

 

Reply