Liposuzione all’addome: a cosa stare attenti

Liposuzione chiamata anche lipoaspirazione, un intervento chirurgico estetico per rimuovere l’accumulo di grasso.

Significa praticamente migliorare la linea corporea, ovvero le parti del corpo specifiche come l’addome, le gambe, le cosce e i glutei.

In queste parti del corpo si accumula maggiormente grasso appena sotto la pelle.

Nella donna è maggiormente presente nei glutei, nelle ginocchia, sulle cosce e anche sull’addome, soprattutto dopo la gravidanza, ma si accumula anche col passare degli anni.

Invece il grasso si accumula di più sul ventre e sui fianchi negli uomini.

 

Buono da sapere

 

Liposuzione è un intervento di chirurgia estetica più richiesto negli ultimi anni ed è in costante crescita ed evoluzione, le tecniche migliorano di anno in anno.

Non è un tipo di dieta quindi non serve per dimagrire ma serve solo per rimodellare e migliorare il corpo, rimuovere delle parti che non possono essere eliminate con esercizio fisico ma neanche con la dieta.

Per questo intervento è molto importante l’elasticità della pelle.

Quindi con la pelle più elastica si otterranno risultati migliori.

Ovviamente è importante essere sicuri del dottore scelto, che sia specializzato ed è meglio controllare il suo lavoro precedente per essere più sicuri e per ottenere buoni risultati.

Tutti vogliono una pancia piatta ma nessuno vuole stare attento a quanto e a cosa si mangia.

Dunque per arrivare a questo risultato tutti ricorrono alla liposuzione.

 

Ma la liposuzione è efficace?

 

Dipende dal paziente se ha ottenuto un risultato simile alle sue aspettative.

Nella maggior parte delle volte il risultato è soddisfacente dato che l’intervento si è dimostrato uno dei migliori metodi negli ultimi anni.

Però le persone più anziane perdono l’elasticità della pelle con passare degli anni quindi ottengono risultati meno evidenti rispetto ai giovani.

Può succedere che dopo l’intervento il paziente può aumentare di peso cioè il numero delle cellule grasse può aumentare ma anche il loro volume può aumentare di molto, tutto ciò dipende dal paziente, se non segue una dieta corretta e sana e una vita poco movimentata.

L’intervento sottopone il corpo del paziente a uno stress che successivamente potrebbe causare infiammazioni e altre complicazione che succede raramente.

I vantaggi sono molti, il paziente dopo l’intervento si riprende subito.

Durante l’intervento il paziente non è del tutto incosciente, rimangono semi svegli.

Questo intervento crea un corpo più scolpito, una vita più stretta e pancia piatta.

Un altro vantaggio è che i costi della liposuzione all’addome sono più bassi rispetto agli altri interventi chirurgici.

 

Pericoloso?

 

Possono sempre sorgere ulteriori complicazioni dato che ogni intervento chirurgico è rischioso, nessun è sicuro al 100%.

Non è pericoloso per la fertilità, cioè non c’è possibilità di danneggiare organi interni dato che l’intervento è fatto appena sotto la pelle.

 

Cosa fa il dottore durante l’intervento?

 

Prima di tutto il paziente deve essere sottoposto a una serie di esami clinici per valutare le sue condizioni di salute, che non abbiano alcuna malattia che potrebbe metterlo in pericolo.

Si procede con tratteggiare le parti sull’addome su cui intervenire e il chirurgo fa delle piccole incisioni dove infila un cannule sottile per aspirare il grasso sotto la pelle.

Il paziente perde dei liquidi insieme al grasso però gli vengono somministrati altri e la sua situazione viene sorvegliata e monitorata da persone specializzate.

Di solito l’intervento dura tra 45 minuti e 60 minuti.

 

Effetti dopo l’intervento

 

quanto costa la liposuzione addominaleL’effetto immediato non rimane nessun segno evidente come cicatrici, tutto guarisce entro 2 giorni. Effetti collaterali sono minimi e il dolore non dura molto.

Il dottore può prescrivere da indossare un indumento per sostegno che esercitano una pressione sulle parti su cui si effettuato l’intervento per ridurre il gonfiore e favorire il processo di guarigione.

Uno o due giorni dopo possono riprendere tranquillamente le normali attività quotidiane

Reply